Cantine


Maddalena Pasqua di Bisceglie nasce a Verona nel 1973. Studia a Bologna Storia Contemporanea ma quando nel 1995 suo padre Emilio le chiede di unirsi a lui per seguire il progetto Musella, una tenuta da lui appena acquistata e che prevedeva un grande lavoro di rinnovamento, sceglie di seguirlo con grande ed inaspettato entusiasmo. A partire da quel momento viaggia ovunque nel mondo, aprendosi via via alla cultura vinicola. Lavorando alla tenuta Musella e aprendosi ad altre realtà del settore e col supporto d'importanti vigneron, aumenta così la sua conoscenza di questo affascinante mondo. L'esperienza sul campo e la sua passione innata per la natura, la portano nel tempo ad avvicinarsi alla viticoltura biodinamica. E' così che, dopo diversi anni trascorsi a studiare le varie correnti di pensiero legate a tale filosofia, trova in Alex Podolinski il suo mentore. Oggi vive nella sua casa in mezzo al bosco e alle vigne di Musella con i suoi due figli Edoardo e Tancredi, i cani, i gatti e...gli asinelli.

> Scopri di più
sul terroir Amarone: Monte del Drago
Alle porte di Verona, sulle colline nel comune di San Martino Buon Albergo sorge la Tenuta Musella, uno dei complessi paesaggistici più belli e unitari della regione veneta. Musella, ricca di boschi, corsi d’acqua, vigneti e oliveti, antiche corti, chiesette, rustici e abitazioni coloniche, strade e sentieri è una sorta di antico parco naturale completamente recintato in cui vivono incontaminate molte specie animali e piante rare.
Al centro del grande parco secolare, la Tenuta ospita una grande Villa nobiliare seicentesca; le fonti più antiche fanno risalire al ‘500 le prime notizie della famiglia dei nobili Muselli, i primi proprietari della Tenuta, ma si dovrà aspettare fino alla seconda metà dell’800 per sapere della tradizione vitivinicola di quest’area, iniziata dall’ispirato e appassionato Cesare Trezza di Musella.
Nel 1990 la tenuta Musella perse l’originale unitarietà e nel 1995 vennero acquistati dall’Azienda Agricola Musella di Emilio Pasqua di Bisceglie tutti i vigneti, circa 25 ettari, ed alcuni rustici, tra cui l’antica corte rurale del ‘500 conosciuta come Le Ferrazzette, un tempo scuderia della tenuta e ora sede dell’azienda agricola, strutture che vennero poi adattate a cantina ed agriturismo, circondate da verdissimi prati bagnati dal placido torrente Fibbio. L’antica tradizione vitivinicola e la particolare vocazione dei terreni hanno permesso di riprendere con fiducia questa realtà vinicola per portarla con impegno, professionalità e costante aggiornamento tecnologico a un alto livello di qualità. Emilio proviene da una tradizione vitivinicola industriale. L’ambiziosa scelta che l’ha portato a Musella è stata sicuramente stimolata dall’entusiasmo della figlia Maddalena e supportata dal nipote Enrico Raber, attuale enologo dell’azienda. L’antica tradizione vitivinicola e la particolare vocazione dei terreni gli hanno permesso di riportare all’antico splendore i vini dell’azienda con impegno, professionalità e costante aggiornamento tecnologico, elevandone ancora la qualità.

La Tenuta Musella è un’azienda biodinamica e ha la cantina e il suo quartier generale all’interno di una corte rurale del 1500 circondata da verdissimi prati bagnati dal torrente Fibbio, che anticamente era adibita a scuderia del palazzo nobiliare della Tenuta.
L’ampio fienile sopra l’antica scuderia è stato invece riservato all’appassimento delle uve da cui poi si ottiene l’Amarone; tale procedimento avviene mediante una ben calcolata ventilazione naturale, che garantisce una sana conservazione delle uve. Tutte le uve provengono esclusivamente da questa Tenuta che si estende per quasi 400 ettari, di cui 40 coltivati a vigneti, e che offre anche una notevole differenziazione nella composizione del terreno.

L’azienda agricola dispone di tre vigneti su tre diverse colline, ricche di spazi boschivi e oasi naturali. La differente composizione del terreno e la fortunata esposizione prevalentemente ad Ovest garantiscono una combinazione interessante. Monte del Drago, Perlar e Palazzina. 

Il vitigno disponibile
in Amarone - Musella